Ombra della Mura, la festa dei vignaioli

Non amo il concertone del Primo Maggio, principalmente per due motivi: perché è vero che salta sempre fuori qualche band che suona della fastidiosissima musica balcanica e perché ha ormai una patina polverosa che mi crea scompensi spazio-temporali. Muoversi lungo le direttrici consuete significa trovarsi intrappolati nella folla o imbottigliati nel traffico. Così, saputo che in questo giorno di festa si sarebbe svolta Ombra delle Mura, presso Villa Angaran San Giuseppe a Bassano del Grappa, è stato piuttosto facile scegliere dove andare. Evento Piccolo, come si legge nella relativa locandina, ma estremamente godibile e interessante: bastano poco più di una […]

Continue Reading

Vinnatur e i suoi primi quindici anni

Fu con l’alba del nuovo millennio che il mondo del vino vide sorgere un movimento di reazione allo strapotere dell’industria enologica, complice questa di una progressiva omologazione del gusto collettivo. Il piccolo contadino artigiano, come il mosaico di biodiversità del nostro territorio, rischiava di essere sopraffatto da appiattimento culturale e concentrazione produttiva. Nei primi anni 2000 si venne così a formare la cosiddetta resistenza naturale. Diverse e spesso agitate furono le anime che si mossero motivate da questa consapevolezza. Angiolino Maule, fondatore dell’associazione Vinnatur, fu uno degli artefici più rappresentativi di questa rivoluzione culturale, e oggi tra i tanti e […]

Continue Reading

Dalle colline verso il mare, fino al Delta del Grande Fiume

Lungo il 45° parallelo nord, scorre lentamente verso il mare il filo narrativo di un universo padano. Attraversa tutta la rumorosa pianura, fino al silenzio di un Delta sospeso. Ripartiamo dalle colline nei dintorni di Valeggio sul Mincio, con la piccola e accogliente cantina Le Muraglie. Qui la famiglia Vicentini produce Custoza e Bardolino, secondo la vocazione di questa bella campagna poco distante dal Lago di Garda. Sempre colline, ma di origine vulcanica quelle che incontriamo verso Padova. Sono i boscosi Colli Euganei, ricchi di storia e biodiversità. E proprio Quota 101 riporta sulle sue etichette la certificazione Biodiversity Friend. […]

Continue Reading

Emilia mia, quando ti bevo vorrei tornare

Frizzante e gioiosa, l’Emilia è la terra ospitale di Lambrusco, Malvasia e Pignoletto. Famosa per le sue meraviglie gastronomiche, sta vivendo una felice rinascita enoica. Dopo Piacenza facciamo sosta a Reggio Emila, con i Lambruschi naturali di Ferretti Vini e Podere Giardino. Le sorelle Ferretti, Elisa e Denise sono giovani e talentuose. I loro rifermentati ancestrali riposano in bottiglia almeno sei mesi, per garantire una beva succosa e dal frutto profondo. Sui Suoli Cataldi incontriamo Paolo di Podere Giardino, e incontrarlo è sempre un piacere. Perché non solo fa vini buonissimi e un Parmigiano che non si dimentica, ma trasmette […]

Continue Reading

Il naufragar m’è dolce in questo fiume

Da Nizza Monferrato fino alla Val Tidone, seguiamo un fil rouge che si chiama Barbera. Vino pop e assolutamente gastronomico, racconta storia e convivialità della Po Valley. Spesso indelebile primo amore dell’esperto bevitore, rimane nel cuore per la sua irresistibile bevibilità. Iniziamo dal prestigioso cru del Nizza, eroica denominazione che per la Barbera ha voluto creare un legame diretto col terroir, seguendo il modello francese. Erede di Armando Chiappone sta di casa qui da quattro generazioni, e Daniele ci fa scoprire il lato profondo e longevo della Barbera d’Asti Superiore, con il loro Nizza Ru. Proseguendo deviamo brevemente fermandoci a […]

Continue Reading

Piccole vigne tra le Alpi e Torino

Dopo le montagne, seguendo il fiume, iniziano le colline che circondano Torino. Nel pinerolese incontriamo Le Marie, dieci ettari di vigna a conduzione famigliare. Il signor Valerio ci racconta che qui il lavoro è duro, ma non quanto gestire una burocrazia sempre più gravosa, soprattutto per una realtà piccola come la sua. Lui però ha un animo allegro, pensa al futuro con fiducia, mentre parla di quanto sono in gamba i due figli. E’ una vera fortuna averli al suo fianco in azienda. Proseguendo, a Villarbasse troviamo Prever, cantina e fattoria didattica. Giulia ha un sorriso bellissimo, e crede che […]

Continue Reading

Partire, forse sognare

Partire è un po’ sognare, e il nostro viaggio comincia da qui, dove inizia a scorrere “il nostro fiume più grande, più lungo, più bello, più caro”. Sessant’anni fa Mario Soldati immaginava così il suo viaggio, per raccontare l’Italia in un momento di passaggio, tra dimensione contadina e produzione di massa. Il sogno di ogni viaggiatore è trovare l’aspetto più autentico e vero di luoghi e persone. Il lato genuino delle cose. E nelle tradizioni legate al cibo e al vino risiede la nostra identità più profonda. Da qui partiremo con Vinosouvenir, che potrete scoprire dal 5 al 7 maggio in […]

Continue Reading

Merano Wine Festival 2016, i coup de coeur di quest’anno

Affollatissimo e sempre più mondano, il Merano Wine Festival è un appuntamento quasi immancabile, tanto da spingere i presenzialisti del vino a fornire giustificazioni in caso di assenza. Sì perché oltre alla solita parata di meraviglie enologiche, con tante e diverse rarità estere in un paese ancora così protezionista come l’Italia, dentro le sale del Kurhaus si ritrovano i volti più noti del mondo del vino. L’atmosfera è assolutamente glamour, e le relazioni sociali sono intense e impegnative quasi quanto gli assaggi dei vini. L’oggetto più indispensabile, oltre al calice, è infatti lo smartphone. Non solo per fotografare le etichette […]

Continue Reading

Mongioia nel cuore

Il souvenir di oggi proviene dal Piemonte, da quella magnifica zona a sud della regione chiamata “le Langhe del Moscato”. Mongioia è una piccola azienda, un tesoro prezioso che porta a livelli impensabili e straordinari il Moscato d’Asti. Arrivare a Santo Stefano Belbo, in provincia di Cuneo, significa innanzitutto rendersi conto che ci si trova in una posizione eccezionale: si è nella culla del moscato bianco, ma in soli venti minuti si arriva a Barbaresco e in poco più ad Alba. Il panorama è da cartolina e, in una prima mattina autunnale, quasi onirico per il sottile velo di nebbia. […]

Continue Reading

Redondel e il Teroldego

Ci sono varie possibilità per affrontare una tornata di vini e di vignaioli come si trovano alle varie manifestazioni vinicole: solitamente io parto, lancia in resta, con un piano di battaglia che prevede un percorso mirato, studiato minuziosamente nei più piccoli dettagli produttivi ed enografici. Manco si trattasse di preparare Austerlitz, insomma. E infatti tutta questa fine strategia si traduce sistematicamente in un girovagare random tra i vari banchi, attratto in maniera estemporanea da un’etichetta, una parola di un produttore, un bagliore emesso da un vino dentro il calice. Non ha fatto eccezione l’ultima edizione di Viniveri, il salone di […]

Continue Reading