TU CHIAMALI, SE VUOI, VINI ROSA

Scegliere un nome è prima di tutto definire uno stile. E fra i vigneti che costeggiano il Lago di Garda tra Brescia e Verona, lo stile del Chiaretto si chiama vino rosa. Non una moda, non un vezzo di stagione, ma una tipologia precisa e compiuta, che reclama ora la sua identità di colore, senza ricorrere al suffisso ros-ato, tipico di famose denominazioni calabre e pugliesi, o al termine esterofilo rosé, proprio dei vini del sud della Francia. Una storia importante di uve rosse vinificate tramite un breve contatto con le bucce esiste da tempo anche qui, su entrambe le […]

Continue Reading

Il Metodo Classico può garantire un posto in Paradiso? Sui Monti Lessini sì.

“Durello: utopia o la nuova frontiera?” Questo il titolo della tavola rotonda organizzata dalla cantina Dal Maso per riflettere sul futuro dello spumante Durello versione Metodo Classico. Nella bella sala degustazione che dà sulle colline vulcaniche nei dintorni di Gambellara sono stati invitati giornalisti, blogger, ristoratori, sommelier, enologi ed esperti del settore per confrontarsi in una degustazione comparativa alla cieca che ha raccolto diverse famose bollicine, tutte ottenute attraverso la rifermentazione in bottiglia. Il Lessini Durello ha come base ampelografica la nativa Durella, un antico vitigno diffuso sull’alta fascia collinare fra Verona e Vicenza, alle pendici dei meravigliosi Monti Lessini. […]

Continue Reading

Punto Zero e il cuore segreto tra le rocce dei Berici

Per qualche ragione insondabile, ci sono aree del nostro Paese che rimangono sottotraccia, testimoni silenti della ricchezza di cui esso abbonda: architettonica, paesaggistica, artistica, ambientale. E, naturalmente, enologica. I Colli Berici ad esempio: scrigno del Vicentino ben custodito, che emerge improvvisamente, come i vicini Euganei, dalla Pianura Padana. Punto Zero è una giovanissima cantina – del 2015 la commercializzazione delle prime bottiglie – che sta facendo molto per far conoscere il territorio attraverso i suoi vini. È il progetto della famiglia de’Besi: un corpo unico di 45 ettari, di cui 11 vitati, sui colli di Lonigo. Camminando all’interno della proprietà, […]

Continue Reading

Artigiani e bohémien lungo la Via Emilia del vino

Da Casteveltro a Faenza per seguire Terre di Vite e Back to the Wine, sotto il manifesto di artigiani, etica e territorio. Ascrivibili entrambe al movimento underground del vino, circuito seguito da un pubblico anticonvenzionale e sempre più giovane. Qui spesso si fanno scoperte interessanti, perché trovano spazio anche piccole cantine e l’atmosfera ha sempre qualcosa di bohémien, cosa che conferisce grande fascino ai personaggi presenti. Seguendo questi eventi si riscontra una progressiva messa a fuoco dello stile di molti vini. Se qualche tempo fa si poteva obbiettare che i cosiddetti vini naturali fossero difficili da bere, ora pulizia e bevibilità sono […]

Continue Reading

A Degustamare i vini di costa italiani

DA UNA DEGUSTAZIONE DEDICATA AI VINI LITORANEI, NEL CUORE DEL DELTA DEL PO, NASCE L’IDEA DI UN PROGETTO PER EXPO: DEGUSTAMARE Nel Giugno del 2015 l’area naturalistica del Delta del Po diventa Riserva della Biosfera Unesco, vedendo riconosciuta così la sua ricchezza di paesaggio e biodiversità. Un’area alla fine del corso del Grande Fiume, dove terra e acqua disegnano insieme spazi protesi nell’Adriatico. Per festeggiare questo avvenimento ho pensato di realizzare una degustazione di vini del mare, scelti lungo il litorale italiano, abbinati ai prodotti del pescato del Delta del Po. Assonanze salmastre e racconti di paesaggi costieri, in una suggestione […]

Continue Reading